Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui: home freccia Cosa fare per ... freccia S.U.A.P. Sportello Unico Per le Attività Produttive

Sportello Unico per le Attività Produttive   freccia

TORNA ALLA PAGINA DEL SETTORE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

NEWS - ULTIMA ORA

LUGLIO 2020

AVVISO AI TECNICI DEL 16/7/2020

Giornalmente siamo costretti a sospendere molti procedimenti edilizi perchè mancano alcuni documenti necessari per la loro accoglibilità. Pertanto, si ribadisce che tutte le CILA, SCIA e P.U. per l'esecuzione  di opere edilizie all'interno di immobili per l'insedimento o la modifica di attività produttive devono essere corredate, oltre che dalla documentazione prevista dai modelli unici regionali, anche dalla documentazione prevista dalle seguenti norme regionali:
Legge Regionale n. 13/2019 "Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon"
Legge Regionale n. 59/2018 “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale”
Legge regionale n. 20/2013  "Misure straordinarie per la prevenzione e la lotta al fenomeno dell'abbandono e dei roghi di rifiuti"

Si ricorda che l’art. 3 comma 1 della L.R. n. 13/2019  stabilisce che “per le nuove costruzioni e per quelle oggetto di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria, [...], il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso, e in tutti i locali dell’immobile interessato, non può superare la media annua di 200 Becquerel per metro cubo (Bq/m3), misurato con strumentazione passiva e attiva”. Pertanto, occorre trasmettere il progetto con la Relazione sugli interventi, eventualmente necessari, da effettuarsi al fine del rispetto del suddetto limite di concentrazione.

Si ricorda, inoltre, che la L. R. n. 59/2018 prevede che alle SCIA, CILA e P.U. occorre allegare:
1. la lettera di affidamento dell'incarico, o il contratto, reso nelle forme previste dall'ordinamento professionale di appartenenza e sottoscritta dal committente, unitamente alla copia fotostatica di un documento d'identità;
2. la Dichiarazione Sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, redatta nelle forme di cui all'articolo 76 del D.P.R. 445/2000, attestante il pagamento delle correlate spettanze da parte del committente.
VEDI MODELLO DI DICHIARAZIONE DEL TECNICO L.R. 59/2018
La L.R. n. 59/2018 prevede che la mancata presentazione del Contratto e della Dichiarazione costituisce motivo ostativo per il completamento dell'iter amministrativo della pratica.

AGGIORNAMENTO DEL 10/6/2020

SI AVVISA che, per Disposizione Sindacale del 05/03/2020, e successive proroghe prot. n.56954 del 31/03/2020, n. 60835 del 14/4/2020, n. 67138 del 30/4/2020 e prot. 76739 del 18/5/2020,  a seguito dell'emergenza epidemiologica COVID-2019, tutti gli Uffici ed il Protocollo del Settore Attività Produttive al secondo e al terzo piano del Palazzo Sant'Antuono in via Canali, 1 - Via Dogana Vecchia, 24 non sono aperti al pubblico e non è possibile comunicare con gli uffici tramite telefono.
Ai sensi dell’art. 4 del DPCM 01/03/2020, per la durata dello  stato  di  emergenza, salvo s.m. e i., gli uffici funzionano prevalentemente in modalità smart-working, pertanto tutte le pratiche (richieste di Autorizzazioni, P.U., CILA, SCIA, etcc...) e le loro integrazioni devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica alla PEC del Settore protocollosuap@pec.comune.salerno.it , come prevede il DPR 160/2010.
Il Settore garantisce l'erogazione di tutti i servizi di competenza, nonostante l'emergenza, e le richieste di informazioni e/o di chiarimenti dovranno essere inoltrate alle seguenti e-mail e, negli orari lavorativi, provvederemo a fornire una tempestiva risposta o la modalità di ricontatto:

Per l'Area 1 SUAP / Edilizia Produttiva         
ant.nobile@comune.salerno.it                        
giovanni.feniello@comune.salerno.it             
c.craparo@comune.salerno.it                           
s.maglio@comune.salerno.it                           
                                                                                 
Per l'Area 2 Attività economiche                                                                      
a.bifulco@comune.salerno.it                                                                             
c.crescenzo@comune.salerno.it                                                                                
a.costanzo@comune.salerno.it
l.lauriano@comune.salerno.it
valeria.maiorano@comune.salerno.it
i.ciaburri@comune.salerno.it
 c.pisanti@comune.salerno.it
gianfranca.giordano@comune.salerno.it 

Per informazioni sulle PEC trasmesse a protocollosuap@pec.comune.salerno.it
a.muro@comune.salerno.it

Solo per motivi urgenti  ed indifferibili, è possibile chiedere il colloquio con i seguenti funzionari previa richiesta di appuntamento da inoltrate mezzo e-mail:

Per l'Area 1 - SUAP / Edilizia produttiva
dr.ssa Antonella Nobile:              ant.nobile@comune.salerno.it
arch. Giovanni Feniello:              giovanni.feniello@comune.salerno.it 

Per l'Area 2 - Attività economiche (Commercio, PP.EE., B&B., Strutture Sanitarie...) e per le Richieste di autorizzazione per l’installazione di impianti e mezzi pubblicitari:

Arch. Angelo Bifulco:                    a.bifulco@comune.salerno.it
Ing. Luigi Lauriano:                      l.lauriano@comune.salerno.it  (installazione e mezzi pubblicitari)         

Ufficio Segreteria:
Sig. Luca Galderisi:                     l.galderisi@comune.salerno.it

SI INVITANO TUTTI GLI UTENTI A NON INVIARE RICHIESTE DI INFORMAZIONI O CHIARIMENTI ALLA PEC, che resta riservata per la trasmissione delle pratiche e dei documenti. Le richieste di informazioni e chiarimenti devono essere formulate alle su indicate e-mail.

___________________________________________________________________
AGGIORNAMENTO DEL 16/5/2020

MODELLO OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO AI SENSI DEL DECRETO RILANCIO
Si comunica che è scaricabile il modello per la richiesta di occupazione di suolo pubblico per arredi mobili per i Pubblici Esercizi ai sensi del Decreto Rilancio a seguito dell'emergenza epidemiologica COVID-2019. Si ricorda che la richiesta di occupazione deve, comunque, essere conforme a quanto previsto dall'art. 20, comma 3, del Codice della Strada (*). La richiesta di Occupazione completa del documento di identità del richiedente e del grafico quotato della richiesta di occupazione, sottoscritto da tecnico abilitato, dovrà essere inviata alla PEC: protocollosuap@pec.comune.salerno.it  ( e in copia alle e-mail i.ciaburri@comune.salerno.it e c.pisanti@comune.salerno.it)

SCARICA IL MODULO EDITABILE DI RICHIESTA OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER ARREDI MOBILI PER PUBBLICI ESERCIZI


(*) Art. 20 del Codice della Strada, comma 3. Nei centri abitati,[...], l'occupazione di marciapiedi da parte di [...] installazioni può essere consentita fino ad un massimo della metà della loro larghezza, purché in adiacenza ai fabbricati e sempre che rimanga libera una zona per la circolazione dei pedoni larga non meno di 2 m. Le occupazioni non possono comunque ricadere all'interno dei triangoli di visibilità delle intersezioni, di cui all'articolo 18, comma 2. [...]
___________________________________________________________________

________________________________________________
FIERA DEL CROCEFISSO 2020 - RIMBORSO TOSAP

Si invitano i titolarI di Autorizzazione per la partecipazione alla Fiera del Crocefisso 2020, revocata per l'emergenza COVID-19, di inoltrare l'allegato Modulo Editabile, compilato in tutte le sue parti, al fine di ottenere il rimborso delle spese sostenute per il pagamento della TOSAP. Il modulo dovrà essere inoltrato esclusivamente in formato digitale alla PEC protocollosuap@comune.salerno.it , completo della documentazione indicata nelllo stesso modulo.

MODULO EDITABILE RIMBORSO TOSAP FIERA DEL CROCEFISSO 2020


Le altre news stanno in fondo alla pagina, prima degli allegati.



Cosa fa lo Sportello Unico?
Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, da marzo 2014 parte del Settore Attività Produttive, costituisce unico ufficio di riferimento per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al D.Lgs. n. 59/2010.
Nell'ambito delle suddette attività il SUAP:
 • Fornisce, attraverso il FRONT-OFFICE, la propria consulenza, previamente alla presentazione della istanza, al fine di orientare   l’utente verso scelte progettuali che siano rispondenti alla vigente normativa; 
 • Propone l'attività di PRE-ISTRUTTORIA in casi di particolare complessità; 
 • Fornisce, anche in collaborazione con gli altri Uffici/Enti, la modulistica e la documentazione per la presentazione delle istanze;
• Identifica, a seguito dell’istruttoria tecnica degli elaborati progettuali presentati, gli endoprocedimenti da attivare;
• Convoca le Conferenze di Servizi per la trattazione dei procedimenti con procedura ordinaria (Provvedimento Unico), unitamente alla trasmissione delle pratiche agli Enti terzi, per consentire l’acquisizione delle autorizzazioni, dei pareri e delle concessioni necessarie;
• Rilascia il provvedimento conclusivo del procedimento.
Inoltre, Il SUAP è competente per le procedure di installazione di infrastrutture per telefonia cellulare. Per la presentazione di pratiche relative ad impianti di comunicazione elettronica (telefonia mobile, tv digitale terrestre, etcc...) da inoltrare ai sensi dell'art. 87, 87-bis e 87-ter del D.Lgs. n. 259/2003 consultare l'apposita sezione Istanze ai sensi dell'art.87 del Codice Comunicazioni Elettroniche che riporta anche l'ultima novità legislativa introdotta con il comma 4 dell'art. 35 della L. 111 del 15/7/2011

L’ufficio è dotato di PEC protocollosuap@pec.comune.salerno.it per il tramite della quale è possibile ricevere e trasmettere istanze, dichiarazioni, comunicazioni varie.   

Nelle pagine sulla SCIA per realizzare attività edilizia di attività produttive e sulla SCIA per l'avvio o la modifica di attività produttive troverete tutte le modalità per l'invio telematico delle pratiche, nonchè il modello di delega al tecnico o al commercialista nel caso in cui il richiedente non fosse munito di firma digitale.

ATTIVITÀ EDILIZIA
S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività (per realizzare attività edilizia di attività produttive)
C.I.L. o C.I.L.A.- Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata
          


PROCEDURA AI SENSI DELL'ART. 5 DEL DPR 160/2010
Provvedimento Unico 


ADEMPIMENTI  IGIENICO SANITARI DI COMPETENZA DELL'ASL SALERNO

S.C.I.A. sanitaria e Parere igienico-sanitario dell'ASL - UOPC di Salerno di via Sichelmanno n. 79


Procedure ai sensi del D.Lgvo. n.259/03
Istanze ai sensi dell'art.87 del Codice Comunicazioni Elettroniche


Procedura ai sensi del D.P.R. n.59/2013
AUA - AUTORIZZAZIONE  UNICA AMBIENTALE

Dal 13 giugno 2013 è vigente il D.P.R. 13 marzo 2013, n° 59: Disciplina dell'autorizzazione unica ambientale (AUA). Tale normativa prevede che le P.M.I. ed i gestori degli impianti non soggetti ad A.I.A. che intendono o devono richiedere il rilascio, la modifica sostanziale o il rinnovo dei titoli abilitativi in materia ambientale richiamati dall'articolo 3 del DPR 59/13 devono presentare la domanda di Autorizzazione Unica Ambientale al SUAP.


 
I titolari delle istanze potranno verificare lo stato della propria pratica attraverso il portale www.comune.salerno.it  nella sezione dedicata al SUAP- Servizi on line (...Servizio sospeso...)
Il servizio è rivolto agli utenti autenticati che siano referenti di pratiche presentate allo Sportello Unico per le Attivita' Produttive. Possono essere verificate on line il dettaglio della pratica, l'elenco di tutte le fasi gia' concluse della pratica e lo stato attuale in cui essa si trova.
Gli utenti autenticati e referenti di pratiche possono consultare le proprie pratiche attraverso la ricerca per "mie pratiche" e "per numero" distinte per singola referenza selezionata (ditta, richiedente, legale rappresentante, progettista,  impresa edile, ecc.), e attraverso le ricerche libere per "nominativo", "protocollo" principale dell'istanza, "indirizzo" dell'intervento.
Gli utenti non autenticati, o autenticati ma non referenti di pratiche, possono invece effettuare ricerche facilitate e verificare lo stato attuale delle pratiche.
Le ricerche libere abilitate sono  per "nominativo", "protocollo" principale dell'istanza, "indirizzo" dell'intervento, e consentono di consultare i riferimenti principali della pratica e lo stato attuale.
La ricerca per nominativo consente di individuare le pratiche inserendo sia la ditta (digitando il nominativo nel campo cognome) sia il richiedente della pratica.   


QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE
Il SUAP ha elaborato un  questionario al fine di valutare la soddisfazione dei servizi forniti. Saremo lieti di poter avere le Sue opinioni sincere ed oggettive sui rapporti con questo Ufficio e sul servizio erogato. ______________________________________________________________________

Scarica il questionario di valutazione ed invialo compilato alla e-mail del Responsabile del SUAP

ORARI AL PUBBLICO - SOSPESI GLI ACCESSI PER EMERGENZA COVID-2019 -
Gli Uffici ricevono Martedì e Giovedì dalle ore 9,00 alle 12,00 e dalle ore 15,30 alle ore 16,30.     
Il Protocollo del SUAP è aperto dal Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 9,00 alle 12,30 e di pomeriggio il Martedì e il Giovedì dalle 15.30 alle 16.30.

Casella PEC per l'inoltro, in modalità telematica, SOLO delle pratiche di competenza del SUAP
generic image  protocollosuap@pec.comune.salerno.it 

SEDE: 

via Dei Canali, 1 - Palazzo Sant'Antuono
(ingresso da via Dogana Vecchia, 24 –  Terzo Piano)


NEWS


AGGIORNAMENTO DEL 22/4/2020

Si comunica che è stata pubblicata l’Ordinanza del Presidente della Regione n.37 del 22/04/2020 che prevede che con decorrenza dal 27 aprile 2020 e fino al 3 maggio 2020 su tutto il territorio regionale:

a)  sono consentite LE ATTIVITÀ E I SERVIZI DI RISTORAZIONE -fra cui pub, bar, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie- esclusivamente, quanto ai bar e alla pasticcerie, dalle ore 7,00 alle ore 14,00, gli altri esclusivamente dalle ore 16,00 alle ore 22,00, per tutti con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio e nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto e consegna dei cibi e salvo l’obbligo di attenersi alle prescrizioni di cui al successivo paragrafo;

b)  sono consentite LE ATTIVITÀ DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ARTICOLI DI CARTA, CARTONE, CARTOLERIA E LIBRI, esclusivamente dalle ore 8,00 alle ore 14,00, con raccomandazione di adottare misure organizzative atte a promuovere la modalità di vendita con prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio, salvo l’obbligo di attenersi alle prescrizioni di cui al successivo paragrafo .

È fatto obbligo, per gli esercenti e gli operatori impegnati nelle attività di cui ai precedenti punti a) e b)  e per gli utenti, di osservare le misure di sicurezza e precauzionali prescritte nel protocollo allegato sub A dell’Ordinanza.
SCARICA ORDINANZA N.37 DEL 22/04/2020


Si ricorda che per effettuare la consegna a domicilio di alimenti e bevande, occorre aggiornare la SCIA sanitaria, se l’attività se non era già prevista in quella agli atti, oltre al rispetto delle misure indicate nel Protocollo di Sicurezza, allegato nell’Ordinanza al sub A.

____________________________________________
CANTIERI EDILI

SI COMUNICA  che in virtù dell’Ordinanza n. 19 del 20/03/2020 e successiva proroga, Ordinanza n.32 del 12/4/2020, emanate dal Presidente della Regione Campania nell’ambito delle misure di contenimento del COVID 19, su tutto il territorio regionale è sospesa l’attività dei cantieri edili su committenza privata, fatti salvi gli interventi urgenti strettamente necessari a garantire la sicurezza o la funzionalità degli immobili e in ogni caso con obbligo di adozione dei dispositivi di protezione individuale da parte del personale impiegato e delle ulteriori misure precauzionali previste dalla disciplina vigente. I responsabili provvedono alla messa in sicurezza e chiusura temporanea del cantiere entro 5 giorni dalla data dell’ordinanza. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al suddetto provvedimento è punito, ai sensi dell’art. 650 del c.p., con l’arresto fino a tre o con l’ammenda fino duecentosei Euro.
____________________________________

ORARI PER ATTIVITÀ ARTIGIANE DI ACCONCIATORI E ESTETISTA, SALE DA GIOCO E SCOMMESSE, AUTORIMESSE E MERCATI RIONALI

Si comunica che con Ordinanza Sindacale prot. 42466 del 28/2/2020 e succ. precisazioni sono stati stabiliti per l'anno 2020 gli Orari, il Calendario e le Deroghe per le Attività Artigiane di Acconciatore ed Estetista, per le Sale pubbliche da Gioco e Scommesse, per le Autorimesse Pubbliche e per i Mercati Rionali

SCARICA GLI ORARI, IL CALENDARIO E LE DEROGHE

____________________________________________

L.R.C. N. 13/2019 “NORME IN MATERIA DI RIDUZIONE DALLE ESPOSIZIONI ALLA RADIOATTIVITÀ NATURALE DERIVANTE DAL GAS RADON IN AMBIENTE CONFINATO CHIUSO”

Con la presente si avvisa la gentile utenza che la Regione Campania con la legge 13/2019 dell’08 luglio 2019,  pubblicata sul BURC n. 40 del 15.07.2019, si pone l’obiettivo di assicurare il più alto livello di  protezione e tutela della salute pubblica dai rischi derivanti dalla esposizione dei cittadini alle radiazioni da sorgenti naturali e all’attività dei radionuclidi di matrice ambientale, configurate da concentrazioni di gas radon negli edifici residenziali e non residenziali,fissando dei livelli limite di esposizione al gas radon per le nuove costruzioni e per quelle oggetto di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria e coerenti azioni di monitoraggio e risanamento per gli edifici esistenti non destinati alla residenza.

Al fine di perseguire tali obiettivi, entro due anni dalla data di entrata in vigore della suindicata legge, la Giunta regionale, sentita la Commissione consiliare competente, approva il Piano regionale di prevenzione e riduzione dei rischi connessi all’esposizione al gas radon in ambiente confinato (PNR).

Ai sensi dell’art. 3 e 4 della richiamata legge regionale fino all’approvazione del Piano regionale radon e agli adeguamenti degli strumenti urbanistici comunali di cui all’articolo 2, comma 5, chi detiene immobili che presentano le caratteristiche costruttive richiamate dalla normativa di riferimento è tenuto ad una serie di adempimenti nel rispetto della tempistica dettata dalla Legge stessa, al fine di garantire il non superamento livelli limite di esposizione al gas radon.

Alla luce di quanto sopra, per tanto, si porta a conoscenza dell’utenza, quanto segue:

NUOVI INTERVENTI EDILIZI

Per le nuove costruzioni e per quelle oggetto di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria, eccetto i vani tecnici isolati o a servizio di impianti a rete, il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso, e in tutti i locali dell’immobile interessato, non può superare la media annua di 200 Becquerel per metro cubo (Bq/m3), misurato con strumentazione passiva e attiva.

Il progetto edilizio per le nuove costruzioni deve contenere, quindi, i dati necessari a dimostrare la bassa probabilità di accumulo di radon nei locali dell’edificio ed in particolare una relazione tecnica dettagliata contenente:

-    indicazioni sulla tipologia di suolo e sottosuolo;

-    indicazioni sui materiali impiegati per la costruzione;

-    soluzioni tecniche adeguate, in relazione alle tipologie di suolo e di materiali impiegati per la costruzione, idonee ad evitare l’accumulo di gas radon nei diversi locali.

EDIFICI ESISTENTI

Per gli edifici esistenti, definiti dalle successive lettere a) e b), sono fissati i livelli limite di riferimento, misurati con un valore medio di concentrazione su un periodo annuale suddiviso in due semestri primaverile - estivo e autunnale-invernale:

a)  per gli edifici strategici di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture 14 gennaio 2008, n. 29581 (Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni) e destinati all’istruzione, compresi gli asili nido e le scuole materne, il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso, e in tutti i locali dell’immobile interessato, non può superare i 300 Bq/m3, misurato con strumentazione passiva e attiva;

b)  per gli interrati, seminterrati e locali a piano terra degli edifici diversi da quelli di cui alla lettera a) e aperti al pubblico, con esclusione dei residenziali e dei vani tecnici isolati al servizio di impianti a rete, il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso non può superare 300 Bq/m3, misurato con strumentazione passiva.

Per ogni altro adempimento si rimanda integralmente al dettato normativo di cui alla L.R. Campania n. 13/2019.



APPROVAZIONE L.R. N. 59 DEL 29/12/2018
NORME IN MATERIA DI TUTELA DELLE PRESTAZIONI PROFESSIONALI

Dal 1 gennaio 2019, in ottemperanza agli artt. 2 e 3 della Legge Regionale 59/2018 ("Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all'evasione fiscale"),  le pratiche edilizie ( CILA - SCIA - PDC - Autorizzazioni paesaggistiche ) devono  essere corredate anche dalla lettera di affidamento dell'incarico o contratto resa nelle forme previste dall'ordinamento professionale di appartenenza e sottoscritta dal committente, unitamente alla copia fotostatica di un documento d'identità. L'amministrazione, al momento del rilascio dell'atto autorizzativo o della ricezione di istanze ad intervento diretto (CILA-SCIA), deve acquisire la Dichiarazione Sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, redatta nelle forme di cui all'articolo 76 del d.p.r. 445/2000 attestante il pagamento delle correlate spettanze da parte del committente.

La mancata presentazione della dichiarazione costituisce motivo ostativo per il completamento dell'iter amministrativo fino all'avvenuta integrazione.

MODELLO DI DICHIARAZIONE DEL TECNICO L.R. 59/2018


APPROVATO REGOLAMENTO DI IGIENE
Si comunica che con Del. C.C. n. 44 del 30/10/2018 è stato approvato il nuovo Regolamento di Igiene del Comune di Salerno, a seguito della modifica dell'art. 195.04 del RUEC, approvato con Del.C.C. n. 21 del 17/04/2018. Il nuovo Regolamento fornisce le disposizioni sui sistemi di smaltimento dei vapori e fumi di cottura prodotti dagli ambienti in cui si effettua la cottura ed il trattamento termico degli alimenti alternativi allo sbocco in canna fumaria. Inoltre, definisce la tipologia e numero di servizi igienici, minimi ed indispensabili, delle attività di esercizi commerciali del settore alimentare (ristoranti, bar, pizzerie, friggitorie ecc.) ed attività a queste assimilabili, in quanto rientranti nei requisiti igienico – sanitari delle predette attività.

SCARICA IL REGOLAMENTO DI IGIENE


____________________________________________________________________________

AVVISO NUOVE DISPOSIZIONI SU SICUREZZA ALIMENTARE E SANITA' PUBBLICA VETERINARIA
Si comunica che la Regione Campania con delibera di Giunta n. 318/2015 ha introdotto le nuove disposizioni per le notifiche ed il riconoscimento delle attività inerenti la sicurezza alimentare e la sanità pubblica veterinaria.
Tutte le istanze che non terranno conto delle nuove disposizioni saranno dichiarate irricevibili dal SUAP.
S’informa che tutta la modulistica e le indicazioni operative per poter procedere ad un corretto inoltro delle notifiche sanitarie/istanze di riconoscimento sono rinvenibili nella sezione “Adempimenti igienico sanitari di competenza dell’ASL Salerno – sez. SCIA sanitaria e istanza di riconoscimento


Titolo
Allegato
generic image Elenco delle pratiche dal 1 gennaio al 18 settembre 2008 - per le pratiche successive i dati sono visualizzabili su "SERVIZI ON LINE" dalla pagina principale del sito generic image 153,00 kByte
0:22 min con un modem 56k
generic image Elenco delle pratiche fino al 31 dicembre 2007 generic image 169,00 kByte
0:24 min con un modem 56k
generic image Delibera di C.C. n.20 del 25.07.2011 di approvazione del Regolamento di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico delle Attività Produttive generic image 190,00 kByte
0:27 min con un modem 56k
generic image Regolamento di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico delle Attività Produttive generic image 105,00 kByte
0:15 min con un modem 56k
generic image Questionario di valutazione delle attività del SUAP generic image 727,00 kByte
1:46 min con un modem 56k
generic image La Carta dei Servizi del SUAP -aggiornata al 2013 generic image 516,00 kByte
1:15 min con un modem 56k
generic image Disciplina dell'Affido di Potrona/Cabina - Linee Guida approvate con Del.G.C. n. 365/2013 generic image 112,00 kByte
0:16 min con un modem 56k
generic image Legge Regionale n. 20 del 9 dicembre 2013 generic image 127,00 kByte
0:18 min con un modem 56k
generic image Legge Regionale n. 1 del 9 gennaio 2014 generic image 667,00 kByte
1:37 min con un modem 56k
generic image Stralcio Legge regionale 10/2014 con testo coordinato degli art. 3 e 4 della L.R. n. 1/2014 generic image 801,00 kByte
1:57 min con un modem 56k