Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui: home freccia Lavori in Corso freccia Programmi di riqualificazione urbana freccia Area "ex Salid"

Area "ex Salid"   freccia

Il Programma Integrato nell’area ex-Salid ha assunto un particolare rilievo nell’ambito del programma di riqualificazione urbanistica del territorio Si è trattato anzitutto del primo Programma Integrato realizzato in Campania.

Nell’area ex-Salid si è realizzat una sinergia forte tra investimenti privati (17.015.442,28) ed intervento pubblico (15.221.017,73) che ha consentito: la riqualificazione urbanistica di un’area fortemente degradata restituita alla collettività e l’attivazione di un investimento economico con notevoli ricadute imprenditoriali ed occupazionali.

L’Amministrazione Comunale di Salerno si è confermata così all’avanguardia per capacità amministrativa di reperire risorse pubbliche e favorire investimenti privati tramite l’adozione di innovati strumenti normativi di governo del territorio.

L’area ex–Salid ha assunto un’importanza strategica anche per la realizzazione della Lungoirno.
Il grande boulevard che costeggia l’omonimo fiume creando un asse di circolazione pedonale monte-mare attraversa appunto l’area degli opifici industriali. Con l’acquisizione di questi suoli, l’Amministrazione Comunale di Salerno ha completato il programma di acquisizione di tutte le aree della Lungoirno che ha potuto così avviarsi alla sua ultimazione.

In particolare nell’area ex-Salid il progetto di Bohigas ha previsto la realizzazione di un ponte di notevole bellezza architettonica che migliora decisamente tanto la mobilità urbana quanto quella extraurbana di accesso ed uscita dalla città.

Infine, delocalizzate dopo l’abbattimento dei vecchi opifici le attività produttive, sono stati realizzati nella zona: appartamenti per civili abitazioni, uffici, ampi spazi di verde attrezzato e lo straordinario Parco Irno con il recupero di due mirabili esempi di archeologia industriale come i fabbricati Forno e Molino che ositano oggi attività sociali e culturali.

Progettista Incaricato: Arch. Mario Dell'Acqua
(Consulenza tecnico amministrativa e coordinamento della progettazione: Dott. Dario Di Domenico)