Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui: home freccia Cosa fare per ... freccia S.U.A.P. Sportello Unico Per le Attività Produttive freccia A.U.A.: Autorizzazione Unica Ambientale

Autorizzazione Unica Ambientale   freccia

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE - AUA

COS'È L'AUA
L'Autorizzazione unica ambientale è il provvedimento istituito dal DPR 13 marzo 2013, n. 59 e rilasciato su istanza di parte che incorpora in un unico titolo diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore. Viene riportata tra gli allegati la Circolare ministeriale del 7/11/2013 recante chiarimenti interpretativi sull'AUA nella fase di prima applicazione.

MODELLO AUA

Dal 9.5.2016 (BURC n. 29) è entrato in vigore il modello AUA regionale che diventa l’unico modello utilizzabile per la presentazione dell’istanza.

Si riporta, qui di seguito, il nuovo modello AUA regionale, unitamente alla delibera di G. R. 168/16, alla guida  operativa  approvata dalla stessa Regione e al modello di attestazione bollo da utilizzare nella presentazione  delle istanze

Si precisa che dal 9.5.2016 i SUAP comunali considereranno irricevibili le istanze presentate con qualunque altro Modello (compresi il modello nazionale e il vecchio modello AUA della Provincia di Salerno).”

La domanda deve essere corredata dai versamenti previsti dai procedimenti settoriali attivati con l'AUA.

Per ulteriori approfondimenti verificare sulla pagina del Settore Ambiente della Provincia di Salerno
VAI AL SITO DEL SETTORE AMBIENTE DELLA PROVINCIA

MODULISTICA DI SETTORE
Per gli Scarichi di acque reflue di tipo industriale
VAI AL SITO DELL'ENTE DI AMBITO SELE - ATO SELE

Per le Emissioni in atmosfera    
VAI AL SITO DELLO STAP PROVINCIALE DELLA REGIONE CAMPANIA

Per gli Scarichi di reflui in corpo ricettore superficiale
VEDI REGOLAMENTO COMUNALE approvato con Del. C.C. n. 16/2012

Per Comunicazioni o nulla osta di cui all’articolo 8, commi 4 o comma 6, della legge 26 ottobre 1995, n. 447
VAI AL REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina delle attività rumorose

Per la documentazione da allegare alla Perizia Fonometrica
VEDI DOCUMENTAZIONE e MODELLO di asseverazione del tecnico competente in acustica

Per i riferimenti dell'ufficio Ecologia del Comune 
VAI alla pagina del Settore Ambiente

PROCEDIMENTO
Per il procedimento VEDI le indicazioni sull'applicazione del D.P.R. 59/2013 della Provincia di Salerno, le ULTERIORI indicazioni  allegate alle Determina n. 8/2014 della Provincia di Salerno e la NOTA n. 103560 del 18.4.2014.

CHI LA PUÒ CHIEDERE
Possono richiedere l'AUA le piccole e medie imprese come definite dal DM 18 aprile 2005 e gli impianti non soggetti alla disciplina dell'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale).  

A CHI SI CHIEDE
La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica allla PEC del SUAP - Sportello Unico per le Attività Produttive  protocollosuap@pec.comune.salerno.it  che la inoltra per via telematica all'Autorità competente per il prisieguo della procedura.
Trascorsi 30 giorni senza richiesta di integrazioni, la domanda si intende regolarmente presentata. 

QUANDO CHIEDERLA
La richiesta deve avvenire per nuove iniziative o in occasione della scadenza del primo titolo abilitativo di tipo ambientale da essa sostituito. La domanda di AUA deve essere inoltrata per il rilascio, il rinnovo o l'aggiornamento di uno o più dei 7 titoli abilitativi elencati nell'articolo 3 del regolamento. È fatta salva la possibilità per i gestori degli impianti di non ricorrere all'AUA in caso di attività soggette solo a comunicazione o ad autorizzazione di carattere generale per le emissioni in atmosfera, ferma restando la presentazione della comunicazione o dell'istanza al Suap. 

QUANDO NON SI PUÒ CHIEDERLA
Se il progetto è sottoposto a valutazione di impatto ambientale (VIA) e le leggi statali o regionali stabiliscono che la Via sostituisce tutti gli atti di assenso di tipo ambientale, l'AUA non può essere richiesta. In caso di sottoposizione del progetto a "verifica di assoggettabilità" a VIA, occorre che la verifica si sia conclusa con un decreto negativo per poter procedere con l'AUA.

TEMPI E COSTI
Se l'AUA sostituisce atti ambientali per i quali la conclusione del procedimento è inferiore o pari a 90 giorni, l'Autorità competente adotta il provvedimento finale entro 90 giorni e lo trasmette al Suap che rilascia il titolo. Resta ferma la possibilità di indire la conferenza dei servizi o l'obbligo se previsto dalla legge.
Se l'AUA sostituisce titoli abilitativi ambientali per i quali la conclusione del procedimento è superiore a 90 giorni, il Suap indice entro 30 giorni la conferenza dei servizi. L'Autorità competente adotta l'AUA entro 120 giorni dal ricevimento della domanda, salve integrazioni. Le spese e i diritti sono quelli previsti per i vari provvedimenti più eventuali diritti di istruttoria. La somma totale dei costi istruttori però non può superare la somma totale di quello il soggetto già pagava per i vari titoli oggetto dell'AUA prima dell'entrata in vigore della disciplina. 

DURATA E RINNOVO
L'AUA ha una durata di 15 anni decorrenti dal rilascio. In caso di attività di scarichi di sostanze pericolose (articolo 108, Dlgs 152/2006) i gestori degli impianti almeno ogni 4 anni devono presentare una dichiarazione di autocontrollo all'Autorità competente. La dichiarazione non influenza la durata complessiva dell'AUA. Il rinnovo deve essere chiesto almeno 6 mesi prima della scadenza.

AUTORITÀ COMPETENTI

 

PROCEDIMENTO

 

ENTE COMPETENTE

1

 

AUTORIZZAZIONE AGLI SCARICHI DI CUI AL CAPO II, DEL TITOLO IV, DELLA SEZIONE II, DELLA PARTE III, DEL D.LGS. 152/06.

 

NOTA BENE - GLI SCARICHI ASSIMILATI ALLE ACQUE REFLUE DOMESTICHE IN FOGNA, DISCIPLINATI DAL REGOLAMENTO REGIONALE N. 6 DEL 24/09/2013, SEBBENE PRODOTTI DA PMI, NON RIENTRANO NELL'AUA. L'AUTORITÀ COMPETENTE È L'ATO.

 

 

SCARICHI DI ACQUE REFLUE SUL SUOLO, NEL SOTTOSUOLO ED IN CORPI IDRICI SUPERFICIALI:

COMPETENZA ATTRIBUITA AL COMUNESettore Ambiente

 

SCARICHI DI ACQUE REFLUE IN FOGNA:

COMPETENZA ATTRIBUITA ALL’ATO

 

2

 

COMUNICAZIONE PREVENTIVA DI CUI ALL’ARTICOLO 112 DEL DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152, PER L’UTILIZZAZIONE AGRONOMICA DEGLI EFFLUENTI DI ALLEVAMENTO, DELLE ACQUE DI VEGETAZIONE DEI FRANTOI OLEARI E DELLE ACQUE REFLUE PROVENIENTI DALLE AZIENDE IVI PREVISTE.

 

 

COMUNE Settore Ambiente

3

 

AUTORIZZAZIONE ALLE EMISSIONI IN ATMOSFERA PER GLI STABILIMENTI DI CUI ALL'ART. 269 DEL D.LGS. 152/06.

 

 

REGIONE CAMPANIA – Stap provinciale

4

 

AUTORIZZAZIONE GENERALE DI CUI ALL'ART. 272 DEL D.LGS. 152/06.

 

 

REGIONE CAMPANIA - STAP provinciale

5

 

COMUNICAZIONE O NULLA OSTA DI CUI ALL’ARTICOLO 8, COMMI 4 O COMMA 6, DELLA LEGGE 26 OTTOBRE 1995, N. 447. (IMPATTO ACUSTICO)

 

 

COMUNE Settore Ambiente

6

 

AUTORIZZAZIONE ALL’UTILIZZO DEI FANGHI DERIVANTI DAL PROCESSO DI DEPURAZIONE IN AGRICOLTURA DI CUI ALL’ART. 9 DEL D.LGS. N. 99/92

 

 

REGIONE CAMPANIA

7

 

COMUNICAZIONI IN MATERIA DI RIFIUTI DI CUI AGLI ARTT. 215 E 216 DEL D.LGS. 152/06.

 

 

PROVINCIA DI SALERNO Settore Ambiente

 

Le richieste di  AUA dovranno essere presentate al SUAP esclusivamente in modalità telematica, all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollosuap@pec.comune.salerno.it ,  con le modalità di seguito riportate, pena la irricevibilità delle stesse.
Nell’invio della documentazione il titolare dell’istanza, compila in ogni sua parte la richiesta sul modulo scaricabile dal sito, la firma digitalmente nelle modalità previste dal "Codice dell'amministrazione digitale" (approvato conDecreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82) e la inoltra, in formato PDF (firmato digitalmente), tramite PEC allo Sportello Unico, unitamente agli allegati tecnici settoriale previsti; la documentazione tecnica settoriale  la stessa dovrà essere firmata digitalmente dal tecnico/consulente redattore.
Ove il titolare dell’istanza non sia munito di firma digitale né di PEC, il richiedente potrà compilare la sola domanda in modalità cartacea in tutte le sue parti, sottoscrivendo il cartaceo ed allegando fotocopia del documento d’identità. Sarà cura del tecnico delegato, in possesso di PEC e firma digitale inviare la richiesta di AUA, scasionando e firmando digitalmente la domanda.  In tale ipotesi all’istanza dovrà essere allegata una specifica procura avente ad oggetto “Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica delle pratiche AUA” secondo il modello riportato nel link. 
Per ogni documento da inoltrare a mezzo PEC dovrà essere creato un file in formato “.pdf”. Il nome del files da inoltrare dovrà essere composto dal codice fiscale di chi firma digitalmente il file seguito dalla descrizione del tipo file suddivisi da trattino o sottotratto, senza lasciare alcuno spazio vuoto nel nome del file.
Ad esempio, 
CRSTP69S30F839B_istanza_AUA.pdf.p7m
CRSTP69S30F839B_allegati_tecnici.pdf.p7m
CRSTP69S30F839B_allegati_amministrativi.pdf.p7m

Le dimensione complessiva dei file da allegare alla PEC non deve superare i 9 MB; nel caso che superi tale dimensione occorre inviare gli allegati in più PEC indicando nell'Oggetto la numerazione progressiva e nel testo l'elenco degli allegati trasmessi, per controllare la corretta ricezione di tutti gli allegati.
Le SCIA acquisite con le modalità su indicate saranno trasmesse, telematicamente, dal SUAP a tutti gli uffici ed Enti coinvolti nel procedimento .
 

 

 

Titolo
Allegato
generic image Regolamento comunale, Modelli e Tariffe per gli scarichi acque reflue in corpo ricettore superficiale-Del. C.C. n. 16/2012 generic image 717,00 kByte
1:44 min con un modem 56k
generic image DPR 59/2013 Regolamento recante la disciplina dell’autorizzazione generic image 6,00 MByte
15:06 min con un modem 56k
generic image Indicazione sull'applicazione del D.P.R. 59/2013 della Provincia di Salerno generic image 175,00 kByte
0:25 min con un modem 56k
generic image Circolare ministeriale del 7/11/2013 recante chiarimenti interpretativi sull'AUA nella fase di prima applicazione generic image 188,00 kByte
0:27 min con un modem 56k
generic image Ulteriori indicazione sull'applicazione del D.P.R. 59/2013 della Provincia di Salerno e Determina n. 8/2014 generic image 17,00 MByte
42:39 min con un modem 56k
generic image Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica delle pratiche AUA generic image 74,00 kByte
0:10 min con un modem 56k
generic image Nota n. 103560 del 18.4.2014 - Ulteriori indicazione sull'applicazione del D.P.R. 59/2013 della Provincia di Salerno generic image 7,00 MByte
19:12 min con un modem 56k
generic image Modello regionale generic image 469,00 kByte
1:08 min con un modem 56k
generic image Guida operativa regionale generic image 285,00 kByte
0:41 min con un modem 56k
generic image Modello di attestazione bollo generic image 44,00 kByte
0:06 min con un modem 56k
generic image Delibera di G. R. 168/16 generic image 63,00 kByte
0:09 min con un modem 56k