Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Vivi Salerno freccia Eventi

Incontri Mediterranei al Santa Sofia. Fino al 19 marzo   freccia

14/03/2008 - A Salerno la I tappa della mostra sulla Biblioteca alessandrina

Manifestazione -  Complesso Monumentale S.Sofia
Periodo: 12/03/2008 -  19/03/2008

Prima tappa nazionale a Salerno per la mostra-evento “La Biblioteca alessandrina tra mito e realtà”. Mercoledì 12 marzo al complesso Santa Sofia è stato inaugurato il percorso artistico e didattico sulla biblioteca di Alessandria d’Egitto promosso dall’Ambasciata d’Egitto a Roma e realizzato da “Incontri mediterranei”, con il patrocinio della Città di Salerno, della Commissione europea, della Provincia di Salerno.

La mostra resterà aperta nel complesso di Santa Sofia, dalle ore 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 21, con ingresso libero. Dopo la tappa salernitana la rassegna sarà ospitata dall’Università La Sapienza di Roma e poi a Milano.

L’evento culturale di primissimo piano renderà visibile attraverso gli scatti dell’artista-fotografo egiziano Mohamed Nafea le immagini della mitica Biblioteca, faro della cultura universale. Il percorso partirà da quanto è stato tramandato dagli storici fino a un reportage per immagini e video sull’attuale struttura, già reputata una delle sette meraviglie della modernità.
Saranno fruibili dati e informazioni sul ruolo che l’istituzione ha avuto nei secoli narrati attraverso vicende storiche e spaccati realizzati con contributi multimediali. Un’apposita sezione della mostra renderà possibile la visione e consultazione di libri realizzati nei diversi alfabeti mediterranei e compilati secondo le varie tradizioni bibliografiche.

A corredo della mostra gli scatti dell’artista-fotografa Emanuela Prota, vincitrice del concorso internazionale di fotografia di Lione 2007 e del Festival del Cinema di Salerno 2007, sul tema “Pagine inattese” e le opere dell’artista-pittore Gerardo Prota sul tema “Biblos”.

Tra le installazioni spicca l’opera “La tenda della cultura sopravvissuta” di Emanuela Prota e Myjad Kalim, una futuribile tenda-rifugio della cultura dell’umanità.
Le ricerche sono a cura del prof. Rabie Salama, direttore del Centro culturale dell’Ambasciata d’Egitto a Roma e del prof. Claudio Aprea, presidente dell’associazione Incontri Mediterranei. Le opere sono di Mohamed Nafea, Emanuela Prota, Myjad Kalim, Gerardo Prota.

INCONTRI MEDITERRANEI
Tel e fax 0974 824643, cel. 392 5295955, acep@interfree.it - www.zom.it/incontrimediterranei