Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Vivi Salerno freccia Eventi

Antica Fiera del Crocifisso, Centro storico 1-4 maggio 2008   freccia

30/04/2008 - Salerno come al tempo di Re Manfredi

Manifestazione -  Salerno centro
Periodo: 01/05/2008 -  04/05/2008
Orario: dalle ore 10 alle 22
Per maggiori informazioni: www.fieradelcrocifisso.com

Il PRIMO MAGGIO, AL CALAR DEL SOLE, IL TAGLIO DEL NASTRO IN PIAZZA PORTANOVA

Quattro giorni all’insegna della storia, dell’artigianato, dei prodotti d’eccellenza del territorio, della gastronomia ma anche del teatro e dell’arte. Questo ed altro ancora sarà, dal maggio 2008 – inaugurazione ore 19 in piazza Portanova) a domenica 4 maggio, al centro dell’edizione 2008 della Fiera del Crocifisso Ritrovato, organizzata dalla Bottega S. Lazzaro e dalla Compagnia del Giullare con il Comune di Salerno. Location, il cuore antico della città con oltre venti siti interessati che si sviluppano secondo un vero e proprio itinerario lineare e facile da seguire. Il sottotitolo scelto per segnare questa edizione è “Campagna Amica”: uno slogan che punta a valorizzare la produzione agricola del territorio che con le sue eccellenze continua ad essere un riferimento importante. E non solo per il comparto gastronomico. La Fiera del Crocifisso, che si avvale della collaborazione e del patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, della Confesercenti, della Coldiretti, della Cna, dell’Ept e dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Salerno e della partecipazione del Pastifico Amato, della Centrale del Latte, della Borsa Verde dei Territori Rurali Europei e di Itinerari Mediterranei, anche quest’anno potrà contare sulle iniziative del mondo dell’associazionismo in sinergia con Erchemperto e Il Centro Storico. “La Fiera è una manifestazione poliedrica ricca di eventi nell’evento – spiega Giuseppe Natella, direttore organizzativo della quattro giorni – Quello stesso centro storico, che l’amministrazione del sindaco Vincenzo De Luca ha recuperato, farà da cornice ad un itinerario da non perdere, dove i prodotti d’eccellenza, l’artigianato e l’arte rappresenteranno i punti cardinali. Lontana dalle emergenze che hanno coinvolto la Campania, Salerno con la Fiera punta a promuovere i suoi prodotti di qualità”. Così dal calar del sole di domani il centro storico “si trasformerà – come spiega Andrea Carraro, direttore artistico - in un immenso palcoscenico, dove lo spettatore sarà parte in causa ed avrà solo l’imbarazzo della scelta su cosa seguire”.

LA CAMPAGNA VA IN CITTA’ CON PRODOTTI A “KM 0”
La Coldiretti parteciperà con 40 produttori, provenienti da tutto il salernitano. E’ come se la campagna sbarcasse in città per arricchirla del suo mondo straordinario e stringendo con essa un legame indissolubile. Per questo “campagna amica”. Alla fiera saranno rappresentate tutte le realtà agricole della provincia: l’Agro Sarnese Nocerino (arance ed ortaggi); la Costa d’Amalfi e i Monti Lattari (limone vino – latticini e formaggi); la Piana del Sele (ortaggi – mozzarella di bufala); la Valle dell’Irno e i Picentini (mela annurca e nocciola tonda di Giffoni); il Vallo di Diano (caciocavallo e funghi); il Cilento (vino, maiale nero, fico bianco).

Ortofrutta a “KM 0”. E’ con questa campagna di promozione che alla Fiera i commercianti – in questo caso i produttori – scenderanno per strada e proporranno i loro articoli a prezzo d’azienda. L’iniziativa punta ad avvicinare i consumatori alla realtà dei coltivatori diretti: ci saranno poi due fattorie didattiche dove saranno simulati degli incontri in fattoria con la presenza di esperti-tutor (agronomi – nutrizionisti).

GLI SPETTACOLI
Ad aprire ufficialmente la Fiera del Crocifisso domani alle ore 19, in piazza Portanova sarà la performance di danza su testo di Michele Scozia, coreografata da Antonella Iannone, “1943: Fiera del Crocifisso”. 7 danzatori ed una voce per una chicca spettacolare di 15 minuti giocata tra testo e musica, quest’ultima di Lino Cannavacciuolo. A Sant’Apollonia dal 1 al 3 maggio – dalle ore 19.30 alle ore 21.30 – Le Botteghelle e la Bottega S. Lazzaro presentano “La leggenda di Pietro Barliario” per la coreografia della Kledi Accademy e la regia di Antonello De Rosa.

Per quattro giorni le strade della Fiera, dalle ore 10 alle ore 22, si trasformeranno in palcoscenici naturali per ospitare gli spettacoli itineranti di gruppi come la Paranza di Montemarano; A Paranza r’ò Lione; i Musicastoria (concerti in piazza Alfano I e largo Abate Conforti); il Gruppo Pizzica Salernitana, la Paranza Area Vesuviana, i Menestrelli de “Lo cunto di Sichelgaita” ed i Menestrelli de “Lo cunto di Pietro Barliario”.

Nel complesso monumentale di S. Sofia, tutti i giorni dalle 19.30 alle 21.30, i visitatori – per gruppi di persone non superiore a quindici - saranno accompagnati da alcuni giovani attori “nelle stanze del teatro”. Un viaggio fantastico che si concluderà con la visita alla mostra fotografica “Io e gli altri” a cura di Franco Sortini.

I GIORNI DELL’ARTE IN FIERA
Lungo i percorsi della Fiera immancabili le tappe d’arte. Durante la quattro giorni si potranno realizzare delle passeggiate tematiche: a largo Plebiscito – Museo Diocesano si potrà ammirare il Crocifisso originale, l’Exultet così come la suggestiva mostra sugli “Avori salernitani”. Nella chiesa dell’Addolorata, invece, spazio alla ceramica con i tappeti d’autore e le diverse produzioni del territorio salernitano. Nel Palazzo Arcivescovile – Tempio di Pomona da domani e fino al giorno 8 maggio ci si potrà letteralmente perdere nella collezione delle ceramiche di Sergio Pastore dal titolo “La passione”. E sempre all’insegna della ceramica è lo spazio dedicato nella cappella di S. Antonio dei Nobili (1-4 maggio) “Da Salerno nel Mondo” le creazioni di Luciano, cinquant’anni di una Manifattura Salernitana. Nei giorni della Fiera, inoltre, saranno aperti il Museo e la Pinacoteca Provinciale. E poi ancora l’antiquariato e l’artigianato.

I LUOGHI della FIERA

- PIAZZA PORTANOVA: Accoglienza, stand informativi, fiori della produzione florovivaistica salernitana
- VIA MERCANTI: stand dei piccoli artigiani
- LARGO S. PETRILLO: piccolo antiquariato, oli dop delle colline salernitane, mercatino a cura della Coldiretti con vendita di prodotti agricoli a prezzi calmierati. Degustazione di piccola gastronomia tipica;
- VIA MAZZA: Artigiani e gastronomia locale
- LARGO DOGANA REGIA: Il cuoppo con il fritto di paranza e prodotti conservati del mare
- SALA S. ANTONIO DE NOBILI, VIA DUOMO: Da Salerno nel mondo: mezzo secolo in mostra per le creazioni Luciano
- PIAZZA TEMPIO DI POMONA: Stand della Coldiretti con verdure e frutta fresca, stand dimostrativi degli artigiani. Centrale del Latte di Salerno, Borsa Verde, fiori.
- TEMPIO DI POMONA: Un secolo di ceramica. Mostra con i pezzi della collezione Pastore.
- PORTONE DI VIA GUARNA: Degustazioni a tema
- GRADINATE DEL DUOMO: La tradizione del pane e della farina
- PIAZZA ALFANO I: Fattoria didattica con dimostrazione dal vivo delle diverse fasi della lavorazione dei formaggi; esibizione di artigiani del legno al tornio, gelati artigianali
- PIAZZA ABATE CONFORTI: artigiani, gastronomia, stand dell’istituto alberghiero con cucina dimostrativa preparata al momento, come per esempio “la minestra maritata”
- ADDOLORATA: Mostra di “Tappeti ceramici d’autore”, grandi pannelli di ceramica realizzati da oltre 25 aziende del territorio che esportano in tutto il mondo.
- S. SOFIA: “Le stanze del Teatro”: ogni 20 minuti attori in scena che recitano su soggetti diversi
- VIA DEI CANALI: si trasformerà in una vera e propria “Piazza delle Erbe”, con stand di erboristeria
- CHIOSTRO DELL’AVE GRATIA PLENA: Mostra di erboristeria, massaggi, benessere legato alla natura
- LARGO CAMPO: Mercatino del biologico

Sono previste visite guidate gratuite nel centro storico per adulti e per i bambini delle scuole, a cura delle associazioni Erchemperto ed Il Centro Storico

"Sulle tracce di Sichelgaita" Visite guidate per le scuole su  prenotazione - partenza da piazza Portanova dalle ore 9 alle ore 13 nei giorni 2 e 3 maggio, a cura dell´Associazione Erchemperto

"I luoghi dell´antica Fiera" Visite guidate per adulti -partenza da piazza Portanova alle ore 19,30 i giorni 1-2-3-4 maggio, a cura dell´ Associazione Erchemperto

Apertura del Giardino della Minerva mattina ore 10-13 e pomeriggio ore 16,30-20,30

Gli orari della fiera si intendono: tutti i giorni orario dalle 10 del mattino alle 22.
Inaugurazione il 1 maggio “al calar del sole”, alle 19.00 in piazza Portanova