Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Vivi Salerno freccia Eventi

Manifestazione per nonni e nipoti, Giardini delle Rose 30 luglio h 18   freccia

28/07/2008 - "Animiamo il quartiere" in via Pironti

Manifestazione -  Salerno centro
Periodo: 30/07/2008 -  30/07/2008
Orario: 18.00

Il 30 luglio dalle 18.00, anziani, adulti e bambini in via Pironti nei GIARDINI DELLE ROSE si incontrano per trascorrere una serata all’insegna della favola.

Con questo appuntamento si chiude il progetto “ ANIMIAMO IL QUARTIERE “ proposto dall’Associazione Culturale “ IL FARO “ che ha cercato di armonizzare le varie zone del quartiere con l' unico obiettivo di valorizzare e rilanciare una vasta area della città.
Il progetto è stato patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Salerno.

Il 30 luglio, dalle 18,00 nei GIARDINI DELLE ROSE in via Pironti si terrà una serata dedicata ai nonni e ai nipotini.
Nonni e nipoti raccontano fiabe antiche e moderne in uno scenario ricco di alberi trentennali, fiori e piante grasse. Non solo le fiabe allieteranno la serata, ma tanta musica, giochi e dolci e in chiusura una TOMBOLATA.

Il 6 giugno i soci dell'Associazione hanno organizzato, in via Vinciprova, nella sede del Mercatino Etnico la MOSTRA DELLE CARTOLINE antiche e moderne per un viaggio immaginario nel mondo.
L’11 giugno, nei bellissimi GIARDINI DELLE ROSE si è tenuto il Convegno sulla Prevenzione dei tumori femminili in collaborazione con il Consultorio Familiare U.O. Assistenza Materno – Infantile del Distretto E di Pellezzano.
Il 29 giugno, in occasione della festività di San Paolo, i Giardini del Rione Petrosino sono stati sede della serata musicale con Massimo di Capo Cabana.
Il 17 luglio nello splendido viale della Lungoirno, arte, fiori e lavori artigianali hanno coronato il fiume Irno.

A tutte le manifestazioni dell’Associazione Culturale “ IL FARO “ viene associato sempre un messaggio di solidarietà, perché come afferma la presidente Giovanna Saporito, la solidarietà deve essere al centro della società per migliorare tutti i rapporti umani. Infatti, la solidarietà è un bene comune, il rifiuto dell’indifferenza, della passività, dell’isolamento e dell’egoismo e in una comunità garantisce l’uguaglianza e la giustizia.

“La solidarietà non consiste in un sentimento di vaga compassione e di superficiale intenerimento per i mali di tante persone, ma nella determinazione ferma e perseverante di impegnarsi per il bene comune. “ Il nostro mondo, nonostante il suo meraviglioso sviluppo, vive nell’insoddisfazione e nell’incertezza; troppi sono i vuoti negli animi e troppe sono le amarezze; bisogna quindi sovrastare il tutto con “ un bacio di solidarietà “, capace di seguire, comprendere e compiere gesti concreti di amore e di condivisione.
L’impegno dell’uomo al servizio del proprio simile, trova la sua norma e la sua ispirazione proprio nella solidarietà, che è la forma concreta del precetto evangelico dell’amore per il prossimo.
La fioritura di innumerevoli forme di volontariato testimonia la crescente e convincente consapevolezza degli uomini che una società migliore si può avere solamente se gli uomini incominciano ad amare il prossimo mettendo un po’ da parte quell’egoismo che rende aridi i cuori.
La solidarietà unitamente all’attenzione al creato e alle sue meraviglie, ci ricorda la necessità di proteggere l’ambiente ed esercitarne un’amministrazione responsabile.La pace, l’amore, la tolleranza, l’uguaglianza, lo sviluppo sostenibile, l'intensificazione dei rapporti umani e la cura dell’ambiente sono di vitale importanza per creare un mondo migliore"