Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Vivi Salerno freccia Eventi

"Rifiuti in cerca d'autore - Second life"   freccia

22/03/2010 - Le premiazioni il 13 marzo scorso

Mostre -  Salerno centro
Periodo: 13/03/2010 -  13/10/2010
Per maggiori informazioni: www.salernoinarte.it

Si sono svolte a Salerno, nell'area Ex Salid, sabato 13 marzo 2010, le premiazioni della seconda edizione del premio internazionale di Pittura e Design "Rifiuti in cerca d'autore - Second life" organizzato da Salerno in Arte.
Il progetto, attraverso l’arte, affronta la tematica dei rifiuti, dello smaltimento, dell’educazione alla raccolta differenziata e del riciclo delle materie riutilizzabili. Scopo dell’iniziativa è nobilitare i rifiuti urbani e contribuire ad una costante e diffusa sensibilizzazione alla raccolta differenziata, diffondendo una coscienza critica sulla necessità di ridurre gli sprechi. Ciascuna forma espressiva si accosta alla tematica secondo la personale sensibilità dell’artista che l’ha interpretata. Nel suo ruolo di interprete privilegiato del contemporaneo, egli è stato chiamato ad immaginare connessioni innovative, attraverso contaminazioni visive e concettuali con la realtà, riaprendo in tal modo un dibattito al di sopra delle ideologie e dei moralismi comuni, tanto sul piano dei contenuti, quanto sul piano delle forme e dei materiali. Ci si chiede dove sia oggi l’arte. A questa domanda si può rispondere che l’arte esiste ovunque gli artisti la percepiscano
Una grande folla ha consacrato il successo del concorso che ha messo al centro l'arte del riciclo. Ovvero, come trasformare gli oggetti destinati alla discarica in soluzioni di design, quadri, opere.
Luisa Poletto ha vinto nella sezione Pittura, Vincenzo Liguori nella sezione Design, mentre il "premio della critica" è andato a Maria Grazia Lunghi. Il premio Ecolight, premio che il consorzio nazionale che si occupa della gestione dei raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) è stato assegnato a Giancarlo Aliberti. Ecolight, che da quest'anno è partner del concorso d'arte, ha voluto essere presente con un particolare riconoscimento per la miglior opera, tra quelle presentate, realizzata utilizzando i rifiuti elettronici. Dopo un'attenta valutazione, è stata scelta quella di Aliberti per «l'originalità della composizione e il forte messaggio trasmesso». L'autore ha presentato uno specchio con una cornice del tutto particolare, realizzata mettendo insieme circuiti elettronici e parti prese da elettrodomestici.
Soddisfatti gli organizzatori, Olga Marciano e Giuseppe Gorga. «L'entusiasmo dimostrato dagli artisti e l'attenzione che questo concorso ha avuto sono il segno di un crescente interesse artistico», hanno spiegato.
«Il tema scelto per questa seconda edizione ha voluto stimolare in un'ottica positiva la riflessione e l'esplorazione del problema dei rifiuti: un obiettivo che possiamo dire di aver raggiunto».

Ecco gli altri premi che sono stati assegnati:
Premio On Line - Alessia Ziccardi e Rosa Maisto
Targa Comune di Salerno - Lufer
Targa Mediterre - Ulderico Tornincasa
Targa Legambiente - Gianni De Paoli
Targa Giovani Sezione Pittura - Giuseppe Socci
Targa Giovani Sezione Design - Luca Evangelista

Attestati di merito sezione pittura
Olga Brucculeri - per la contemporaneità e la ricchezza cromatica
Fabio Massimo Caruso - per la particolare percezione dei dettagli e delle geometrie urbane
Debora Spera - per il messaggio di forte e coraggiosa denuncia
Eleonora Mazza - per l'ottima interpretazione del messaggio
Valentina de Luca - per la forza espressiva dell'opera
Gavino Pedoni - per la forza espressiva del tratto pittorico
Fabrizio Lavagna - per la elegante contaminazione di materiali, colori e luci
Lorena Totolo - Giuliano Crepaldi - per la pulizia del tratto pittorico e la coraggiosa combinazione dei materiali
Daniela Sciuto - per il senso ironico dell'opera
Mario Francese - per l'unicità del tratto pittorico
Donato Landi - per la ricercatezza e la riconoscibilità dello stile
Rosa Maisto - per l'immediatezza e la tangibilità del messaggio e per il gusto cromatico
Domenico Mauro - per la forza espressiva del tratto pittorico
Fabio Sabatino - per l'originalità dell'opera
Lucia Torelli - per la riconoscibilità dello stile, surreale e fantastico e per la poesia che riesce a trasmettere con i colori
Cristiano Verde - per la immediatezza e la forza del messaggio
attestati di merito sezione design

Lufer - per la creatività nell'utilizzo dei materiali
Gianfrancesco de Falco - per la forza e lo stile delle sue idee
Sabrina Locatelli - per l'eleganza e lo stile del suo design
Alessia Ziccardi - per l'originalità dell'opera e dei materiali
Giuseppe Piscopo - per il romanticismo e l'eleganza della sua denuncia

La mostra delle opere che hanno partecipato a "Rifiuti in cerca d'autore - Second Life" rimarrà allestita nello spazio ex Salid di Salerno fino a domenica 21 marzo (apertura dalle 17 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20; ingresso libero), prima di iniziare una serie di mostre in diverse località italiane.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.salernoinarte.it