Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Sala stampa freccia Comunicati Stampa

Lungoirno: apertura del sottopasso che collega via Vinciprova a via Torrione   freccia

16/09/2010 - On line le immagini dell'evento di giovedì 16 settembre

LUNGOIRNO: SOTTOPASSO DI VIA TORRIONE - MONOLITE PEDONALE

Nell’ambito dei lavori di realizzazione del tratto conclusivo della Lungoirno è stato realizzato il primo sottopasso pedonale del terrapieno ferroviario in prossimità della Stazione di Salerno.
Tale sottopasso pedonale, unitamente all’altro sottopasso pedonale ed all’attraversamento stradale tra i due monoliti, consentirà l’attivazione di tutta la Lungoirno tra la via Lungomare e la via dei Casali (nel comune di Pellezzano).
L’intervento ha richiesto l’utilizzo della “Metodologia UCS”; tale tecnologia innovativa utilizzata per il varo di sottopassi in presenza di esercizio ferroviario, ha reso possibile affrontare l’opera che si è presentata estremamente impegnativa per una serie di motivazioni che di seguito si riassumono:
• in corrispondenza del sottopasso il fascio di binari si presenta ampio ed articolato (n° 9 binari di cui 2 dedicati alla dorsale ferroviaria Napoli – Reggio Calabria con presenza di due deviatoi) con larghezza della piattaforma ferroviaria di circa 60 m;ù
• la Stazione di Salerno, per la sua importanza di “nodo” di collegamento nord-sud della dorsale ferroviaria nazionale, nonché per le caratteristiche del suo piano del ferro, costituisce una notevole “criticità”, non consentendo sospensioni di esercizio dei circa 220 treni che ogni giorno transitano nella Stazione stessa, a meno di brevi interruzioni concordate preventivamente con RFI Unità Territoriale di Salerno;
• tutta la zona di impronta dell’intero sottopasso è interessata da impianti ferroviari interferenti con i lavori di realizzazione del sottopasso ferroviario che, previa preventivi accordi con RFI Unità Territoriale di Salerno, devono essere necessariamente spostati preventivamente all’esecuzione dei lavori.
Il monolite realizzato ha una lunghezza totale L = 74.40 m, dimensioni L x H = 6.0x6.0 m, peso di circa 3.800 tonn., è stato costruito preventivamente su opportuna platea di varo ed è stato messo in opera “a spinta” l’ausilio di n° 8 martinetti idraulici da 500 tonn, cadauno, utilizzando uno scudo in acciaio di ultima generazione proprio della Metodologia UCS che rappresenta l’evoluzione dell’originario sistema denominato ISTRICE.
L’utilizzo della citata tecnologia, oltre a minimizzare le soggezioni all’esercizio per propria caratteristica esecutiva, ha consentito avanzamenti dell’ordine di 3-4 m/giorno con punte di 7 m/giorno.
I lavori si sono svolti con la fattiva collaborazione e partecipazione di RFI – SO Tecnico Ing. Giuseppe Daniele e Ing. Antimo Sgueglia - Direzione Produzione Territoriale retta dell’Ing. Antonio Consalvi - Unità Territoriale di Salerno retta dall’Ing. Francesco Nastri.
Il costo totale dei lavori dell’intero sottopasso ferroviario è pari ad € 10.000.000,00 compreso gli oneri ferroviari per la stipula della convenzione con RFI pari a circa €. 1.700.000,00.
I lavori sono eseguiti dall’impresa ATI INC General Contractor S.p.A. – IMPRESA S.p.A. di Torino – con Direttore Tecnico Ing. Vladi Biesuz e Direttore di Cantiere geom. Vincenzo Panariello
Le operazioni di varo sono state eseguite dalla UCS Srl di Livorno con direzione tecnica delle stesse a cura dell’Ing. Francesco Andrea Cicora, Direttore Tecnico della UCS Srl e titolare del brevetto relativo alla Metodologia UCS.
Il Progetto esecutivo è stato redatto dalla Soc. Bonifica S.p.A. e quello cantierabile è stato redatto dall’Impresa INC General Contractor.
Il Responsabile del Procedimento è l’Ing. Domenico Barletta - Dirigente Settore OO.LL.PP Comune di Salerno
La Direzione dei Lavori è svolta dall’ing. Sergio Delle Femine per conto della Soc. BONIFICA S.p.A.
Il Coordinamento della Sicurezza ai sensi del D.Lgs. 81/08 è svolto dall’arch. Nadia Cannella per conto della Soc. BONIFICA S.p.A.



MediagalleryMediagallery