Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Sala stampa freccia Comunicati Stampa

Dal 7 dicembre al Museo Diocesano torna il Presepe di Sabbia - Sand Nativity   freccia

06/12/2017 - Quattro scultori di fama internazionale per la mostra ispirata all’enciclica “Laudato sì: proteggiamo il creato” di Papa Francesco

Torna a Salerno, dal 7 dicembre 2017 e fino al 14 gennaio 2018, la mostra “Il presepe di sabbia. Sand Nativity”. Realizzata con il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Salerno e con il contributo di Salerno Energia, la kermesse nata da un’intuizione del direttore artistico Domenico Spena quest’anno ha luogo tra le prestigiose arcate del quadriportico del Museo Diocesano “San Matteo” di Salerno – in Largo Plebiscito. Rispetto alla prima edizione (a cui parteciparono più di 60mila visitatori) che ebbe luogo nello spazio antistante l’Arenile di Santa Teresa, cambia la location ma resta intatto lo spirito creativo che anima gli artisti.

Rodrigo Ferreira (Portogallo), Ferenc Monostori (Ungheria), Udo Ulrich (Germania) e Aaron Ojeda (Spagna): sono i quattro scultori - tra i migliori a livello internazionale - che quest’anno, scalpelli e getti d’acqua alla mano, si cimentano nell’impresa di liberare dai blocchi di sabbia le loro giganti figure, secondo la concezione neoplatonica del levare che guidava lo scultore per eccellenza: Michelangelo.

Otto le opere che, in queste ore, stanno prendendo vita. Il filo tematico che le abbraccerà tutte ha un’ossatura ambientalista con un’attenzione particolare al pianeta, al riscaldamento globale e all’inquinamento atmosferico e marino. La mostra s’ispira all’enciclica “Laudato sì: proteggiamo il creato” di Papa Francesco - al quale, tra l’altro, è dedicata una scultura gigante – che suggerisce stili di vita più sostenibili e meno consumismo. Alla base di questa scelta c’è la volontà di stimolare una riflessione attraverso un’arte provocatoria e di denuncia in grado di sensibilizzare e far riflettere.

ANTEPRIMA artisti a lavoro “Genesi di un’opera”
Dal 1 al 7 dicembre 2017 è possibile osservare gli artisti all’opera. Un’occasione unica per familiarizzare con il processo creativo e avere la possibilità di seguire i movimenti sicuri ed istintivi degli artisti. I visitatori possono divertirsi ad intuire quel che ne verrà e seguire tutte le fasi di nascita dell’opera.
In tale periodo i gentili colleghi della stampa, se lo riterranno opportuno, potranno filmare, fotografare ed intervistare gli artisti prima che, terminate le opere, faranno rientro nei rispettivi Paesi di provenienza.

Spazio alla solidarietà: il “cuore” della sabbia
La manifestazione aderisce a "Bella Sempre", il progetto solidale di raccolta fondi promosso dalla Fondazione della Comunità Salernitana onlus, Cna Salerno e Inner Wheel Club Salerno a favore delle donne malate di cancro. Grazie al tuo contributo l'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno beneficerà di un casco speciale per contrastare la caduta dei capelli nei pazienti che si sottopongono a trattamenti chemioterapici. Nei pressi del botteghino ci sarà il salvadanaio della solidarietà il cui contenuto, a fine evento, sarà interamente devoluto al progetto Bella Sempre.

Orari di visita
Tutti i giorni: 9:00-13:00 / 15:00-19:00
Mercoledì: 15:00/ 19:00
Sabato: 9:30-21:30
Ingresso: adulti 2 € / bambini 1 € / gratuito per bambini sotto il metro di altezza

Visite guidate e attività per i bambini
Per tutta la durata dell’esposizione i visitatori potranno richiedere visite guidate, mentre per i più piccini sono previsti laboratori didattici e ricreativi.
(Per info e prenotazioni: 3388342267)

Gli eventi del periodo natalizio