Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui:  home  freccia Sala stampa freccia Comunicati Stampa

Il sindaco ha incontrato il Comitato di quartiere San Francesco   freccia

12/02/2018 - La delegazione ha informato il primo cittadino di alcune criticità

Questa mattina, a Palazzo di Città, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha incontrato alcuni componenti del direttivo del Comitato di Quartiere San Francesco.

Alla riunione erano presenti anche il direttore del Settore Attività Produttive e Capo staff Alberto Di Lorenzo, l’assessore all’Ambiente Angelo Caramanno, il consigliere comunale Paola de Roberto e il tenente ufficiale responsabile del Reparto Motociclisti della Polizia Municipale Rosario Battipaglia.

Il Comitato ha informato il primo cittadino di alcune preoccupazioni da parte dei residenti.

“Chiediamo – spiegano – che venga bonificata con maggiore frequenza la zona del Trincerone, che si effettuino, da parte della Polizia Municipale, ulteriori controlli, che l’area del mercato e le zone limitrofe vengano pattugliate con più attenzione soprattutto per quanto riguarda le auto in doppia fila e i parcheggiatori abusivi, che venga sanzionato chi non rispetta i giorni e gli orari per un corretto conferimento dei rifiuti e i padroni dei cani che non raccolgono le deiezioni canine dei propri animali. Chiediamo anche – aggiungono – che vengano posizionati più cestini in zone strategiche del quartiere e che piazza San Francesco venga maggiormente controllata per arginare episodi di bivaccamento”.

Il sindaco Napoli ha immediatamente predisposto una maggiore vigilanza soprattutto dopo il conferimento dell’indifferenziato, ha predisposto – di concerto con la Polizia Municipale – un controllo più capillare del territorio non solo negli orari del mercato ma anche la sera, ha assicurato i necessari interventi di manutenzioni richiesti su via Pio XI e via Urbano II, ha assicurato la potatura degli alberi in via Pio XI prima dell’estate, ha garantito sanzioni per chi non rispetta le buone norme del vivere civile e ha disposto, in tempi brevi, anche il posizionamento di maggiori cestini in alcuni punti cardine del quartiere.